domenica, Febbraio 25

Autore: Stefania Carpentieri

Ho fondato Mirabilia Magazine per un clic sbagliato. Senza ragionarci e senza la consapevolezza di averlo fatto. Ho lavorato sempre per gli altri avendo poca soddisfazione. Gli anni nell'editoria legata alla moda, bastano. Ora è il momento di guardare avanti. Sono un sagittario, capirete.
Morto Claude Montane, il perfezionista della moda
FASHION, News

Morto Claude Montane, il perfezionista della moda

Montane è morto all'età di 75 anni: lo stilista che meglio di chiunque altro ha saputo lavorare la pelle e ingigantire le spalle Triste giornata, quella di 23 febbraio 2024: i media, tramite una nota ufficiale, rendono nota la dipartita di un grande stilista. È morto Claude Montane, il grande perfezionista della moda francese, designer in grado di donare leggerezza alla sua composita costruzione scultorea dei capi, lavorando sul livello delle spalle. Ritenuto l'eterno rivale di Thierry Mugler (scomparso il 23 gennaio del 2022), Montane è stato lo stilista che meglio ha saputo interpretare le esigenze della borghesia francese e di tutto il mondo riuscendo a interpretare (e reinterpretare) i capi iconici di metà anni del '900 in una chiave aggressiva. Di origini composite (padre catal...
Walter Albini. Il talento, lo stilista: la mostra di Museo del Tessuto di Prato
Mostre

Walter Albini. Il talento, lo stilista: la mostra di Museo del Tessuto di Prato

La star del Made in Italy in mostra a Prato. Geniale e visionario, unico Albini! A Walter Albini, Museo del Tessuto di Prato dedica un'importante mostra che ripercorre la carriera (breve) ma straordinaria dello stilista che ha lanciato la moda del pret-a-porter. Il prossimo 31 maggio ricorre il 41esimo anniversario della sua morte. Uno stilista geniale e utopista, libero da schemi e capace di stravolgere il ruolo dello stilista, prima attanagliato nella figura di creatore statico, poi capace di mettersi al centro della creazione e del commercio. Come spesso accade, quando uno stilista muore (Walter lasciò vita terrena a soli 42 anni, vinto dall'AIDS) e la sua griffe chiude i battenti, di lui non rimane che il ricordo di pochi. Albini non fa, purtroppo, eccezione. Il suo genio non vi...
Storia delle Chiacchiere di Carnevale o delle Bugie
FOOD

Storia delle Chiacchiere di Carnevale o delle Bugie

Diffuso in gran parte d'Europa, è il dolce tipico del Carnevale. E in Italia cambia nome da regione a regione. Ma voi, la conoscete la loro storia? Conoscete la vera storia delle Chiacchiere di Carnevale? Pensate che in Italia alcune regioni hanno deciso di chiamarle, folkloristicamente, con un nome proprio: Cenci (Toscana), Sprelle (Emilia Romagna), Bugie (Liguria), Galani (Veneto), Cròstoli (Friuli) e Frappe (Roma). Gli ingredienti, però, sono gli stessi e il risultato ugualmente goloso. La storia delle Chiacchiere di Carnevale Saturno. Nell'Antica Roma, i Saturnali, si legge su Treccani, era una festa popolare religiosa molto sentita che si celebrava ogni anno, dal 17 al 23 dicembre, in onore di Saturno: antico dio romano della seminagione. I festeggiamenti erano molto simili...
Willem de Kooning in mostra a Venezia
Lifestyle, Mostre

Willem de Kooning in mostra a Venezia

Gallerie dell'Accademia di Venezia dedica un'importante retrospettiva su uno degli artisti più influenti e innovativi del XX secolo. La mostra, dedicata a Willem de Kooning e attesa alle Gallerie dell'Accademia di Venezia dal 17 Aprile al 15 Settembre 2024, indaga sull'impatto che i due soggiorni italiani (1959 e 1969) ebbero sul lavoro dell'artista. Willem de Kooning in his East Hampton Studio, New York, 1971. Photograph by Dan Budnik © 2024 The Estate of Dan Budnik. All Rights Reserved. Il pittore e scultore statunitense di origini olandesi, sentii l'influenza di pittori fiamminghi come Vincent van Gogh, Kees van Dongen e James Ensor riuscendo a tramutare la condizione angosciosa che era trascritta nelle loro opere, in un personale realismo nervoso. Willem, che in un primo mom...
Il rilancio di Fiorucci. Il marchio di Elio torna a volare
News

Il rilancio di Fiorucci. Il marchio di Elio torna a volare

Vento nuovo in Fiorucci. Sfilata, nuovo head quarter e Milano. Il tutto, sotto la direzione creativa di Francesca Murri Una nuova era per Fiorucci. Il marchio fondato da Elio ("il nostro Duchamp della moda", come lo definì Gillo Dorfles) nel 1967 a Milano, tornerà con una sfilata durante la fashion week meneghina il prossimo settembre ma il suo rilancio non finisce qui. A dirigere la creatività sarà Francesca Murri, ex Ferragamo, Versace, Gucci, Armani e Givenchy. Gli angeli di Elio tornano a Milano Se dovessimo contrarre tutta la vita lavorativa di Fiorucci in una sola parola diremmo senza esitazioni: Angeli. I putti apparvero per la primissima volta nel 1981 quando, a immaginarli, fu l'architetto Italo Lupi che si lasciò ispirare da una cartolina natalizia di epoca vittoriana....
Adrian Appiolaza è il nuovo direttore creativo di Moschino
FASHION, News

Adrian Appiolaza è il nuovo direttore creativo di Moschino

Il suo insediamento, a incarico immediato, è stato annunciato in queste ore da gruppo AEFFE. Lo vedremo in attivo già a partire dalla collezione Moschino autunno/inverno 2024-25 L'argentino Adrian Appiolaza, di recente impegnato all'interno dell'ufficio stile di Loewe, è il nuovo direttore creativo di Moschino. Lo rende noto un comunicato ufficiale di gruppo AEFFE a due mesi dalla morte del direttore creativo Davide Renne. Nato a Buenos Aires nel 1972, Adrian è un autodidatta della moda. Muove i suoi primi passi nella sartoria della nonna, carpendo le basi della moda femminile che approfondirà dall'altro capo del mondo, a Londra, quando studierà presso la prestigiosa Central Saint Martins. "Con l’arrivo a Londra mi sono ritrovato esposto non solo alla musica, ma anche a un’espressi...