domenica, Febbraio 25

Furto Balmain: il marchio rischia di non sfilare a Parigi

Colpo grosso a Parigi, malviventi mettono a segno il furto del camion che trasportava i capi della collezione Balmain SS24

A darne notizia per mezzo social è il diretto interessato Olivier Rousteing: “Siamo già a lavoro per rifare tutto“, assicura il direttore creativo di Balmain in seguito al furto del camion che trasportava 50 dei 52 capi da sfilata.

Durante l’organizzazione di una sfilata può accadere di tutto, meno, però, che venga rubato il furgone che trasporta i capi della collezione da presentare tra meno di due settimane. È quello che è accaduto nelle scorse ore a Parigi. Agli investigatori spetta il compito di capire se si tratti di un tentativo di sabotaggio o di malviventi squattrinati , ignari del danno che stavano per arrecare non solo alla griffe ma anche alle centinaia di persone che hanno lavorato alla realizzazione della collezione. Gli addetti ai lavori, però, tengono a rassicurare buyer, stampa e clienti: la presentazione prevista a Parigi il 27 settembre, dinanzi a un pubblico ristretto di 250 ospiti, si terrà.

Il post su Instagram che annuncia il furto della collezione SS24 Balmain

Stamattina mi sono svegliato con il sorriso, visto che alle 9 sarebbe iniziato il montaggio del mio prossimo spettacolo, ed ecco cosa è successo… Rubati 50 pezzi Balmain. La nostra consegna è stata dirottata. Il camion è stato rubato. Grazie a Dio, l’autista è al sicuro. Così tante persone hanno lavorato duramente per realizzare questa collezione. Stiamo rifacendo tutto, ma questo è irrispettoso. Vanno di mezzo tanti lavoratori, fornitori, io e il mio team. Per favore, restate al sicuro, per questo è il mondo in cui viviamo.
Vi amo, mio team Balmain, non ci arrenderemo.
Olivier Rousteing.