giovedì, Febbraio 29

Pitti Uomo 103, la nuova collezione Doria 1905

“Oltre le strade sfavillanti c’era il buio, e oltre il buio il West. Dovevo andare “. Jack Kerouac

È questo il nuovo percorso di Doria 1905, il marchio pugliese di cappelli realizzati a mano, in Italia. Presentata durante Pitti Uomo 103, la collezione rende omaggio al West ma con una nota di grezzo e forte rock. Così, ripercorriamo la Beat Generation con la sua meravigliosa e ostentata evoluzione che si trasforma in puro glam.

L’arte poetica, musicale e letteraria degli anni ’50 ispira, ancora una volta, il marchio nativo di Maglie (Le) che propone una serie di Coppole, Trilby, Cloche, Berretti, Panama, Fedora dall’estetica avvincente e moderna; un evergreen che, stagione dopo stagione, convince il mercato italiano ed estero.

Pitti Uomo 103. I Cappelli Doria 1905.
Cappelli per lei e lui

In questa stagione, il corso del brand è un chiaro omaggio al passato, attraverso un passaggio estetico che rinnova l’estetica dei must have di casa. Un mood quasi hobo-chic quello dei classici intramontabili, leggeri, un po’ “west-side hats”, ripuliti da eccessivi dettagli.

Linee pulite e pure come nuovo focus di Doria 1905: “Wine Cocktail”, “Night Shadow”, “Iconic Salento” sono i temi colore nei quali si intreccia l’iconica palette del Brand: Fumo, Bauxite, Ostrica, Mare, Notte, Frumento, Negroamaro, Olivo e un lampo di Rosso Lacca.

La rivoluzione dei modelli classici di Doria 1905

A Pitti Uomo 103, i cappelli si fanno avventurosi

È proprio il girovago, il figlio del mondo, a dare spunto per la capsule collection dedicata all’acqua e al freddo. Creata con tessuti outdoor, consente di vivere il viaggio nel massimo del confort. Prende forma attraverso tessuti bomber o extra-light e si arricchisce di nuance di grigio e azzurro denim, strizzando l’occhio agli anni ’60 e al gusto Mods che ha fatto dei capi “pioggia” un vero e proprio must have, da sempre interpretato da Doria nelle sue varie sfumature. Cappelli pratici e destrutturati, caldi e rollable, vengono declinati nei toni del Nero, Piombo, Denim e Polvere. 

Doria 1905 a Pitti Uomo 103
I cappelli Salento e Salentino

L’avventuriero e lo zaino

Immaginatevi in un percorso montano o in una gita fuoriporta tra città e campagne: qual è l’accessorio che non può mancare durante il vostro viaggio? Lo zaino! Doria 1905, a Pitti Uomo 103 lo propone in “Skuba” con lo speciale comparto porta-cappello. La “Doria Bag”, una vera icona per chi non sa fare a meno del suo cappello. Realizzato in tessuto effetto canvas tecnico trattato Goretex e nappa impermeabile, impreziosito dal vezzo delle tracolle logate in tono.

Focus On! sulla collezione sulla collezione Toodoria. Si colgono, in essa, tutti i volti del brand, un po’ pirati, un po’ gauchos, i pionieri delle strade. L’anima rock non si legge esclusivamente nelle linee ma anche nel total black. Essa trova massima espressione nel modello “Federico”, iconico capo che racchiude in sé una storia.

E a proposito di Federico, questa collezione è stata ideata per interpretare lo stile di Federico Poggipolini, alias “Capitan Fede”, musicista e chitarrista, protagonista in primo piano della scena rock italiana. A lui è stato dedicato il cappello “Federico”, declinato nel colore icona del marchio, il Negroamaro di Doria: un copricapo “Jewish” il cui stile si fonde con quelli del rock come le corde della chitarra, compagna inseparabile di Federico, e il metallo.

Segui Doria 1905 su IG.