martedì, Maggio 28

La mostra di Tim Burton a Torino che non dovrai perdere

Il Museo del Cinema di Torino vi attende con un’imperdibile mostra sul regista de La fabbrica di Cioccolato

Avete tempo fino al prossimo 7 aprile 2024, presso il Museo Internazionale del Cinema di Torino, per vedere l’imperdibile mostra sul regista, sceneggiatore, produttore cinematografico, scrittore, animatore e disegnatore statunitense Tim Burton. La retrospettiva Il mondo di Tim Burton, ripercorre la carriera del celebre artista americano, esponendo alcuni capolavori di sua firma. In occasione dell’apertura della retrospettiva, gli è stato assegnato il premio Stella della Mole come riconoscimento del suo contributo visionario e innovativo con il suo stile inimitabile alla storia del cinema.

Apprezzato per uno stile che abbraccia il genere fiabesco riletto in toni gotici, il nome del regista è legato alla cinematografia internazionale per aver firmato capolavori come La fabbrica di cioccolato, Sweeney Todd – Il diabolico barbiere di Fleet Street (che gli è valso un Golden Globe come Migliore commedia nel 2008), Batman Forever, Alice in Wonderland realizzati con la tecnica dello Stop-Motion; Tra gli ultimi lavori per la televisione, impossibile non citare il celeberrimo film su Mercoledì, trasmesso nel 2022.

Alcune opere firmate da Tim Burton

Per comprendere il complesso universo artistico di Tim, basta citare una sua frase estrapolata da un’intervista: “Chiunque abbia ambizioni artistiche cerca sempre di riconnettersi nel modo in cui vedeva le cose da bambino“. Non è un caso, dunque, che il regista si proietti nel mondo fiabesco per raccontare la sua visione artistica attraverso la pellicola.

Il mondo di Tim Burton

Protagonisti della rassegna sono schizzi, storyboard, disegni e manichini in scala reale; 540 opere, in totale. La mostra, che è stata realizzata investendo ben 900 mila euro, fa tappa a Torino dopo aver viaggiato lungo tutto il globo, partendo dal MOMA di New York, nel 2008.

Già dall’ingresso, il visitatore verrà proiettato nel mondo fantastico di Burton grazie a una siepe che ricorda il bosso potato da Edward mani di forbice. La mostra è suddivisa in nove sezioni tematiche, tutte chiamate a rappresentare la carriera dell’artista attraverso sculture di grandi dimensioni, stampe realizzate con una vecchia Polaroid 20×24, frammenti di cortometraggi, videoclip e opere inedite, mai viste prima.

Cosa aspetti? Clicca qui per acquistare il tuo biglietto online.